La Festa della Donna si sta avvicinando e abbiamo il piacere di condividere 5 motivi per un soggiorno “tutto in rosa” a Tenuta di Artimino, lo splendido resort a ospitalità diffusa nel cuore della campagna toscana, per concedersi una rilassante vacanza con le amiche a contatto con natura, storia e buon cibo.

Nei suoi 732 ettari, Tenuta di Artimino è un vero e proprio luogo nell’anima e del “bien vivre” grazie al suo ampio ventaglio di offerte hospitality comprensivo dell’elegante Hotel 4**** Paggeria Medicea, 59 appartamenti cosparsi nel pacifico borgo medioevale di Artimino. una storica Villa Medicea, un ristorante gourmet, una Spa e un’azienda agricola che produce vini fortemente legati al territorio. 

N°1: dormire in un edificio del tempo dei Medici

Soggiornare in una confortevole camera Executive dell’Hotel Paggeria Medicea, situato all’interno di un edificio dei primi del XVII secolo, è l’idea perfetta per trascorrere momenti preziosi con le amiche del cuore in una caratteristica atmosfera “Country-Chic”. Imperdibile uno scatto da influencer nella raffinata vasca da bagno, i vostri followers impazziranno!

Il costo di pernottamento è a partire da 126 Euro.

N°2: Spa & Wellness tra vino e amiche

Non c’è niente di meglio che cominciare la giornata a Tenuta di Artimino con un meraviglioso percorso benessere nella moderna Erato Wellness Luxury SPA, tempio del relax e della bellezza, il posto ideale in cui dedicarsi alle chiacchiere tra donne. La Erato si sviluppa per seicento metri e la sua pregiata gamma di attività comprende zona umida, vasca idromassaggio, docce emozionali con cromoterapia e area relax. Chicca della SPA è la Wine Therapy che sfrutta le proprietà benefiche estratte dagli acini d’uva come anti-age, idratazione e elasticità.

Inoltre, proprio per le donne che vogliono regalarsi del tempo da trascorrere insieme, Erato ha ideato il pacchetto benessere “Amici per la pelle”, perfetto per celebrare la Festa della Donna. “Amici per la pelle” prevede l’ingresso per due persone alla SPA della durata di due ore, kit di cortesia con telo, accappatoio e ciabattine e un self scrub in bagno turco per due.

Prezzo del pacchetto per due persone: a partire da 70 Euro.

N°3: wine tasting davanti al camino

Un brindisi alle Donne! Come? Tenuta di Artimino propone fantastiche esperienze di degustazione dei suoi ottimi vini, apprezzati in tutto il mondo per piacevolezza, carattere e profumi come il Carmignano Docg – vino dalla storia antica e prodotto in piccole quantità – e il Chianti Docg – sinonimo ovunque di eccellenza Toscana.

Grazie alla costante presenza di esperti sommelier, sarà come fare un viaggio nella tradizione, imparando i segreti della viticoltura. Ideale per la giornata dell’8 marzo, l’esperienza “Degustazione davanti al camino” che regala un momento di puro piacere nella cucina delle Cantine Granducali della Villa Medicea La Ferdinanda, gioiello della Tenuta.

Di fronte al girarrosto disegnato da Leonardo da Vinci, verrà offerto un tasting in abbinamento a delizie toscane. Prezzo: 70 Euro.

N°4: un po’ di cultura con una visita alla villa Patrimonio UNESCO

Perché non concedersi un’entusiasmante visita alla Villa Medicea? Patrimonio Unesco dal 2013, Villa La Ferdinanda è stata costruita nel 1596 per volere del Granduca Ferdinando I de Medici e durante la visita arazzi, sontuose statue, dipinti e mobilia dell’epoca saranno una festa per gli occhi.

N°5: una cena a Km zero come al tempo dei Medici

Una raffinata cena gourmet al ristorante Biagio Pignatta Cucina e Vino è la maniera migliore per concludere la giornata suggellando l’amicizia tra donne. La cucina abbraccia la filosofia del chilometro zero e si serve di un orto privato di circa 5.000 metri quadrati che cura l’approvvigionamento di frutta e verdura.

Grazie alla sapiente reinterpretazione delle ricette simbolo della tradizione medicea, l’Executive Chef Michela Bottasso prepara gustosi piatti utilizzando prodotti di stagione, genuini, che provengono direttamente dall’orto di casa. Da non lasciarsi sfuggire: l’anatra all’arancia, la ribollita carmignanese e i celebri cantucci – da provare con il Vin Santo Occhio di Pernice.