Oltre 18 mila ticket venduti con una crescita che supera il 40% rispetto all’anno precedente, 420 produttori con 745 etichette, un palazzetto, cinque piazze, nove bar coinvolti per gli aperitivi di Vinum, undici punti ristoro dedicati allo Street Food ëd Langa, sette workshop sui formaggi, tredici appuntamenti nel programma di Vinum Incontra, quattordici appuntamenti di VinumInCantina e più di venti eventi collaterali hanno arricchito questa quarantaduesima edizione della Fiera Nazionale Vinum, fiore all’occhiello della promozione vitivinicola piemontese.
Il primo fine settimana, il 21 e 22 aprile, ha regalato ad un pubblico sempre più attento e numeroso, in arrivo non soltanto da tutto il Piemonte, ma da tutta Italia e con moltissimi stranieri, un vero assaggio d’estate con temperature alte e cielo tersissimo. L’affetto per Vinum si è tradotto in una crescita di oltre il 15% delle degustazioni, confermata nell’apertura del 25 aprile. Il lungo ponte dal 28 aprile al 1° maggio ha poi visto crescere pubblico ed entusiasmo per l’“enoteca a cielo aperto” allestita nelle piazze della citta delle 100 torri, ma anche per i molti appassionanti appuntamenti culturali e di intrattenimento della Primavera di Alba. In particolare la giornata del Primo Maggio ha registrato un’affluenza di pubblico che ha segnato il record di presenze degli ultimi quattro anni.
Vinumincantina – Food&Wine Experience, giunta al secondo anno, si conferma con un completo sold out (e qualche lista d’attesa) come occasione per gli appassionati – non solo italiani, ma anche da Stati Uniti, Svizzera, Finlandia, Giappone – di visitare le più belle e importanti cantine di Langhe, Roero e Monferrato abbinando aperitivi appositamente proposti dai grandi chef del territorio.
Vinum è un grande successo anche online. Le vendite dei ticket sono aumentate rispetto al 2017 del 80% con acquisti anche dall’America, dall’Australia, dalla Nuova Zelanda, dal Giappone oltre che dalla Svizzera, dall’Austria e dalla Germania. Il sito vinumalba.com ha registrato quasi 100.000 visite. In crescita il traffico dall’estero in particolare Svizzera, Francia, Germania e Stati Uniti con un traffico generato maggiormente da mobile e da tablet oltre che da desktop. Il termine di ricerca “vinum alba” su Google cresce costantemente negli ultimi 5 anni, ma il picco registrato quest’anno ci dà l’idea di come sia in forte crescita la notorietà del brand (dati Google trend). Vinum dai dati di Google Analytics dimostra essere una manifestazione molto amata dai giovani: oltre il 33% dei visitatori del sito risultano avere un’età compresa tra 25 e 34 anni, il 15% tra 35 e 44 anni.
Nei 7 giorni di Vinum le piazze albesi si sono trasformate in accoglienti enoteche tematiche e grazie alle degustazioni, guidate e curate dal 47 sommelier dell’AIS Associazione Italiana Sommelier, i grandi vini rossi delle Langhe come il Barolo, il Barbaresco, il Nebbiolo, i bianchi delle Langhe, i vini del Monferrato, il Roero, il Roero Arneis, il Gavi, il Brachetto d’Acqui, il Dolcetto, l’Asti Spumante secco e dolce, il Moscato d’Asti e l’Alta Langa, i Vermouth, le grappe e i distillati del Piemonte sono diventati i protagonisti di un tour delle migliori produzioni del Piemonte. Ma non solo vino: straordinario il successo delle proposte dei Borghi di Alba aderenti alla Giostra delle Cento Torri e dell’Accademia Alberghiera che con il loro Street Food ëd Langa hanno conquistato il pubblico con proposte di cibo genuino, di tradizione, preparato con materie prime di qualità. Gli esercizi commerciali del centro hanno collaborato con entusiasmo agli Aperitivi di Vinum tra Alta Langa e finger food. Per chi ha desiderato approfondire il panorama della propria conoscenza delle eccellenze piemontesi, poi, tutti i giorni della manifestazione dalle 10.30 alle 20.00 al Palazzo Mostre e Congressi “G. Morra” è stata allestita L’isola dei formaggi DOP del Piemonte, un vero e proprio info-point organizzato in collaborazione con l’ONAF, Organizzazione Nazionale degli Assaggiatori di Formaggio, il Consorzio di tutela del Formaggio Robiola di Roccaverano DOP e il Consorzio per la tutela del Formaggio Murazzano DOP.
Il Cortile della Maddalena anche in questa edizione è stata uno dei cuori pulsanti di Vinum. Casa del Dolcetto, del Gavi Doc e del Brachetto d’Acqui DOCG è stato il punto di riferimento per le famiglie in visita grazie a VINUM…BIMBI, il progetto ludico educativo che attraverso meravigliosi giocattoli di legno spiega anche ai più piccoli il ciclo delle stagioni e la produzione del vino. Sempre in Cortile la bella Sala Beppe Fenoglio è stata sede degli affollati appuntamenti di Vinum Incontra: presentazioni letterarie, workshop, musica con Alba Jazz e laboratori per esplorare il mondo del vino e tutto quello che gli ruota intorno in un clima divertente e appassionato.
Fra le novità di questa edizione la presenza di un banco d’assaggio del Vermouth di Torino in Piazza San Paolo: una scoperta per il pubblico di Vinum che ha decretato con costante presenza il successo di questa nuova partecipazione. E grande attenzione anche per l’esordio, come illustre ospite straniero, della regione vitivinicola delle Alpes-de-Haute-Provence, un’ottima occasione per scoprire il vino Rosé Pierrevert DOC.
Vinum, inoltre, ha saputo uscire dai confini dell’enologia regalando esperienze, momenti culturali e di intrattenimento particolarmente apprezzati. Nei giorni di Vinum le migliori bande musicali del Piemonte sono state incaricate, con la loro carica di energia e di festa, dell’accoglienza del pubblico e poi visite guidate della città, concerti, proiezioni cinematografiche, teatro di figura con le “Scorribande di Burattinarte”, mostre e appuntamenti dedicati a tutta la famiglia hanno saputo intrattenere i visitatori della città. In particolare è stata apprezzatissima la mostra esperienziale Soffio di divina bellezza – Il suono diventa soffio e si trasforma in profumo organizzata da Acqua di Cherasco Home Fragrances nel Palazzo Banca d’Alba, così come sono risultate di grande impatto le fotografie esposte al Coro della Maddalena per il progetto di agricoltura sociale VALELAPENA e quelle de Il Tempo del Vigneto al Palazzo Mostre e Congressi in perfetta coerenza con gli assaggi dei grandi rossi delle Langhe. E ancora la corsa cittadina 1/4 di Vinum Maratona (con oltre 730 iscritti tra adulti e bambini) passando per il cinema d’autore dell’Alba Film Festival senza dimenticare gli straordinari concerti dell’International Jazz Day – UNESCO organizzato da Milleunanota. Piazza Pertinace ha ospitato, per la gioia degli appassionati del km 0 e dei prodotti agricoli di alta qualità, il Mercato della Terra in collaborazione con il Comune di Alba e la condotta Slow Food di Alba. Per tutta la durata di Vinum sono stati visitabili i siti archeologici di Alba Sotterranea, l’antica Chiesa di San Giovanni e l’interessante percorso d’arte Alla scoperta del Museo diffuso “Pinot Gallizio, senza dimenticare la possibilità di salire sul doppio campanile della Cattedrale per una straordinaria occasione di vedere dall’alto la città delle 100 torri. E ancora la possibilità di sperimentare le nuovissime biciclette elettriche grazie a Imag-e tour, di impegnarsi nella Caccia al Tesoro nella Langa del Barolo (con 960 partecipanti divisi in 240 equipaggi) o, per i più piccoli, nel Gioco dell’oca per scoprire che cosa si nasconde sotto il pavimento della Cattedrale di Alba. Tradizionalissimo e immancabile, per finire con tanta emozione, lo spettacolo degli sbandieratori di Bandiere per un Amico In Piazza Risorgimento il 1° maggio.
«I risultati di questa edizione di Vinum ci fanno pensare che la strada intrapresa sia quella giusta – dichiara la Presidente dell’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba Liliana Allena – avendo avuto riscontri positivi non soltanto in termini quantitativi, ma qualitativi. Le vendite online già nel primo weekend avevano superato le vendite dell’intera passata edizione. Il pubblico di Vinum cresce con noi non soltanto a livello numerico e rivela ogni anno un profilo sempre più elevato. Abbiamo ospitato famiglie insieme a giovani visitatori attenti, esigenti, curiosi di sapere e di conoscere. L’offerta esperienziale, tra gli aperitivi e le visite di VinumInCantina e gli approfondimenti di Vinum Incontra, è stata un elemento vincente su cui intendiamo puntare anche per la prossima edizione, che si svolgerà dal 25 aprile al 28 aprile, il 1° maggio e nuovamente il 4 e 5 maggio, su cui stiamo già lavorando. Grazie di cuore, a nome dell’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, a tutti gli operatori e gli organizzatori che hanno reso questa edizione di Vinum indimenticabile e grazie a tutti i giornalisti che sono stati portavoce di questa sinergia».
«E’ stata un’edizione di grande successo quella di Vinum 2018» – sottolineano il Sindaco di Alba Maurizio Marello e l’assessore comunale alle Manifestazioni ed al Turismo Fabio Tripaldi – «Migliaia di persone hanno riempito la nostra città portando un nuovo record in termini di presenze alla manifestazione nata 42 anni fa. Questo ci fa enormemente piacere. Il format dell’enoteca a cielo aperto con le degustazioni nelle piazze accanto al cibo di strada di qualità proposto dai nostri borghi ed i grandi vini al Palazzo Mostre e Congressi, insieme alla ricchezza dei prodotti gastronomici del nostro territorio, si è ancora rivelato vincente. Ormai la nostra città è visitatissima da turisti provenienti da tutto il mondo. Continuiamo comunque a lavorare sulla promozione facendo rete con altri attori e muovendoci nel contesto nazionale ed internazionale insieme alle altre 25 città mondiali Unesco Creative City of Gastronomy, grazie al riconoscimento arrivato a fine ottobre 2017 e che ci sta già portando riscontri notevoli».
«I risultati di questa edizione ci incoraggiano a proseguire gli investimenti sul territorio e a moltiplicare le occasioni di promozione locale per le denominazioni piemontesi» – commenta Filippo Mobrici, Presidente di Piemonte Land of Perfection – «I territori in cui nascono i nostri vini sono i luoghi più adatti ad approfondire la conoscenza delle denominazioni più note e a far scoprire quelle meno conosciute. L’entusiasmo dei wine lover che hanno partecipato a Vinum non si è limitato alle degustazioni tra le vie di Alba, ma grazie a un sistema virtuoso di promozione territoriale a tutto tondo, ha fatto in modo che potessero visitare le cantine, conoscere i produttori e gustare i prodotti tipici attraverso la cucina locale. Tutto senza dimenticare il lato più formativo dell’esperienza: in occasione degli appuntamenti organizzati dai consorzi di tutela del vino piemontese, hanno avuto la possibilità di informarsi in modo più tecnico e puntuale, grazie alla competenza dei relatori».
Vinum è organizzato dall’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, in collaborazione con il Comune di Alba, l’Ente Turismo Alba Bra Langhe e Roero con il principale supporto della Regione Piemonte e della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo e il contributo del Consorzio Piemonte Land of Perfection, della Camera di Commercio di Cuneo e della Banca d’Alba Credito Cooperativo. Preziosa la collaborazione con la Life Italia con la Concessionaria Auto Gino. Grazie a Jardecò per gli allestimenti floreali di Vinum Incontra.
Partecipano attivamente il Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani, il Consorzio Tutela del Roero, il Consorzio per la Tutela dell’Asti DOCG, il Consorzio Alta Langa, il Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato, la Bottega del Vino di Dogliani, Consorzio di Tutela del Gavi, Consorzio Tutela Brachetto d’Acqui, la Cantina Comunale i Sörì di Diano, i Produttori di Montelupo Albese e Rodello, il Consorzio Tutela Grappa del Piemonte e Grappa di Barolo, l’Istituto del Vermouth di Torino, la Giostra delle Cento Torri, l’Associazione Commercianti Albesi, l’Associazione Italiana Sommelier sezione Piemonte, l’Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggio, il Consorzio di Tutela del Formaggio Robiola di Roccaverano DOP, il Consorzio per la Tutela del Formaggio Murazzano DOP, l’Accademia Alberghiera di Alba, l’Associazione AMA la Carne, la Confraternita della Nocciola Tonda Gentile di Langa.

A questo link invece le belle immagini realizzate per l’Archivio Fotografico dell’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba da Davide Carletti
https://drive.google.com/drive/folders/1SSYoEJLCpmeLJfDh1rShAUN_ea3aw028?usp=sharing

ENTE FIERA INTERNAZIONALE DEL TARTUFO BIANCO D’ALBA
Piazza Medford 3, Alba (CN)
www.vinumalba.com Tel. +39 0173 361051 info@vinumalba.com