Montelvini si è aggiudicata il Premio Speciale per il progetto “Vigneto Ritrovato” in occasione della quarta edizione di Vini & Consumi Awards, iniziativa promossa da Tespi Mediagroup, che premia l’impegno delle aziende del settore vitivinicolo che si sono distinte nell’ideazione e realizzazione di attività commerciali di marketing, innovazione di prodotto e comunicazione, svolte nel 2017.

Una giuria qualificata di 21 membri del mondo retail ha assegnato, quindi, questo significativo riconoscimento all’azienda vitivinicola di Venegazzù (TV) per il suo progetto di recupero di un antico terreno vitato nel cuore della cittadina di Asolo. Un progetto che racconta il legame speciale tra l’azienda e la “Città dei centro orizzonti”, simbolo di cultura e storia, cuore della denominazione Prosecco Superiore Asolo Docg. Un territorio dove l’uva è parte integrante del paesaggio, da quando la nobile famiglia Contarini, proprietaria dei terreni, fece edificare nel 1558 quella che oggi è conosciuta come “Villa degli Armeni”. È, infatti, su Villa Contarini e sul celebre giardino all’italiana di Villa De Mattia, che si affaccia il “Vigneto ritrovato”.

L’intera filosofia del progetto è guidata dal desiderio di recuperare questa antica vigna con grande attenzione all’ambiente, con uno sguardo moderno che valorizzi il passato, rispettando il delicato equilibrio tra azioni umane e ambiente, di cui il “Vigneto ritrovato” è la perfetta sintesi. Da qui nasce l’esigenza di creare un gruppo di lavoro multidisciplinare, capace di realizzare con l’azienda un progetto ambizioso. Un vero e proprio pool di professionisti, fatto di architetti e specialisti del paesaggio, docenti universitari, documentaristi e storici, istituzioni comunali, esperti di viticoltura.

Il “Vigneto ritrovato” tornerà finalmente a essere il simbolo tangibile di un’alleanza tra uomo e terra, quell’antico e ancestrale legame che Montelvini esprime con il motto “Alleati in vigna”.