Stagione invernale ai blocchi di partenza all’Alpe Lusia/San Pellegrino, il comprensorio sciistico del Dolomiti Superski situato a cavallo tra la Val di Fassa e la Provincia di Belluno. Da sabato 2 dicembre gli appassionati della neve potranno usufruire di 17 impianti di risalita e 45 km di piste perfettamente innevate.

Saranno già aperti i collegamenti sci ai piedi Alpe Lusia-Bellamonte e Falcade-Passo San Pellegrino che consentono di sciare da una parte all’altra del comprensorio su tracciati adatti a qualsiasi livello di esperienza, dai campi scuola per bambini e principianti alle piste più impegnative come La VolatA, circondati da panorami tipicamente invernali.

Entrando nel dettaglio, all’Alpe Lusia, facilmente raggiungibile in pochi minuti di macchina o skibus da Moena, saranno in funzione la telecabina Ronchi-Valbona-Le Cune, la seggiovia Piavac, la seggiovia Campo-Le Cune, la sciovia Valbona, la telecabina Castelir-Fassane-La Morea con il campo scuola Valbona e le piste Fiamme Oro 2, Mediolanum, Le Cune e lo skiweg per Bellamonte con le piste Fraine e Le Fassane.

A Falcade e Passo San Pellegrino apriranno invece la cabinovia Falcade-Le Buse, la sciovia Le Buse, la seggiovia Le Buse-Laresei, la seggiovia Lago Cavia-Laresei, la seggiovia Lago Cavia-Col Margherita, la funivia Col Margherita, la seggiovia del Passo, la sciovia Chiesetta, la seggiovia Gigante e la seggiovia Costabella con i campi scuola Le Buse e Chiesetta e le piste Malghette, Laresei-Le Buse, Col Margherita-Lago Cavia, Del Passo, La VolatA, Fuchiade, Paradiso, Ciadin-Costabella e Ciadin.

In questo primo weekend di dicembre inaugureranno la stagione anche le scuole sci e i rifugi del comprensorio
. Per maggiori informazioni: www.alpelusiasanpellegrino.it