Barber, tattoo service, make up e hair styling on demand. E, ancora, guide per visitare “l’alternative art” di Milano, 500 d’epoca con cui esplorare la città e un ristorante dal richiamo street.

Soggiornare immersi in una collezione diffusa di street art, degustare alta cucina riletta in chiave urban, avere a disposizione una serie di offerte per ritrovare il benessere, dentro e fuori: tutto questo è il nuovo concetto di hotellerie che ha il suo centro nel NYX Milan.

A meno di un anno dalla sua apertura, i 12 piani di street art e design dell’edificio razionalista di Piazza IV Novembre, noto come “ex Palazzo Philips”, diventano una sofisticata cellula di decompressione cittadina grazie a un’offerta di urban experience inconsuete.

Esperienze capaci di abbracciare la quotidianità per semplificare la vita dell’ospite che desidera, per esempio, usufruire di un servizio di hairstylist o dell’abilità di un contemporary barber senza varcare la soglia della propria camera d’albergo. E ancora il tattoo artist pronto a raggiungere l’ospite in hotel per un decoro sulla pelle… dell’ultimo minuto, o la guida turistica pronta ad accompagnare in un tour alternativo di Milano, passando da una chiesa di periferia per scoprire le installazioni di uno dei più quotati artisti contemporanei o dal centro sociale per ammirare le più belle opere d’arte “muraria” della città.

Proposte originali anche per chi è interessato alla scoperta di un percorso più “tradizionale e turistico”: a bordo di una Fiat 500 vintage. Per finire – e cominciare anche – con l’eclettica proposta gastronomica del ristorante Clash ispirata allo street food, sì, ma con molta attenzione a materie, originalità della proposta, appagamento della vista… oltre che al sempre più urban veg style: tutto confezionabile, su richiesta, in cestini da pic-nic con cui andare alla scoperta della città nella bella stagione.

Altre ancora le features in programma per i mesi a venire: dal cinema allo yoga in terrazzo ai corsi di cake design. Oltre a un fitto calendario di esposizioni ed eventi guidati dal fil rouge della contemporaneità e dal legame con la città e le sue manifestazioni d’arte più giovani.