Grafito. Dialoghi e metafore visive” è una rassegna d’arte visiva che vuole indagare il segno e la narrazione, nelle varie espressioni del pensiero contemporaneo. La rassegna è frutto della collaborazione tra il curatore e SUDESTASI CONTEMPORANEA ed è stata concepita come una serie di eventi paralleli, all’interno della mostra “GHRAPHEIN. Carte da una collezione privata”.

Sei incontri settimanali, ogni giovedì, dal 4 luglio al 8 agosto 2019, nei quali il lavoro di un artista diviene un dispositivo per attivare parallelismi, convergenze o dissonanze nella narrazione alternativa di altri autori del pensiero contemporaneo.

Una stanza del palazzo, quella adiacente alla terrazza, è stata denominata per l’occasione Project Room e destinata all’esposizione di un progetto d’artista, di settimana in settimana, mentre lo spazio esterno, sociale e conviviale, fa da contraltare allo spazio espositivo e diventa scena performativa per le corrispondenze e gli incontri. 

Scrive Giuseppe Carrubba, curatore della rassegna, nel testo critico di presentazione del progetto:

“GRAFITO si vuole occupare della multidimensionalità tipica del contemporaneo, veicolando il concetto di un’opera aperta che va oltre i confini, mettendo in evidenza il valore della pluralità ma anche della reciprocità.

Gli artisti invitati a confrontarsi con la poetica del progetto sono: CaluscaPaolo GrecoAndrea MarcheseGiuseppe RagazziniFrancesco RinzivilloPiero Roccasalvo RUB; mentre sono stati invitati a condividere questo percorso e a sviluppare una personale visione letteraria o critico-poetica alcuni autori che nella loro ricerca si occupano della contemporaneità: Giuseppe Bella(scrittore), Barbara Cammarata(artista visiva e art director), Giuseppe Carrubba(critico d’arte e curatore), Vincenzo Caprio(poeta e scrittore), Rocco Giudice(poeta e scrittore), Angelo De Grande(Gallerista e curatore), Daniela Frisone(scrittrice e giornalista), Marco Napolitano(critico d’arte e curatore), Nuccio Pisana(musicista) e Ciro Salinitro(Gallerista e curatore).

I lavori presentati documentano attraverso la tecnica ed il materiale gli sviluppi linguistici, plastici, grafici del tempo presente, pur riflettendo i mutamenti radicali dell’arte del XX secolo: la frammentazione e l’evocazione, l’analisi ed il confronto con il dato scientifico, il pensiero filosofico e l’immaginario dei mass-media, le forme processuali e l’uso di elementi non convenzionali, l’utilizzo della rappresentazione fotografica, del video e dell’app dedicata all’arte, in un cortocircuito tra passato e presente.”

Grafito. Dialoghi e metafore visive

a cura di Giuseppe Carrubba

dal 04 luglio all’ 08 agsto2019

Museo Gagliardi – Palazzo Trigona

Via Camillo Benso Conte di Cavour, 91

96017 Noto, Siracusa

Inaugurazioni ore 19,00

Selezione musicale + aperitivo

Incontri d’arte contemporanea

Project Room + live

04 luglio 2019

“MILK”

Paolo Greco, artista visivo

Daniela Frisone, scrittrice

11 luglio 2019

“Fuori luogo. Una geografia della trascendenza”

Andrea Marchese, artista visivo

Barbara Cammarata, artista visivo

18 luglio 2019

 “Ri/tratti – vani e vedute”

Calusca, artista visivo

Giuseppe Bella, scrittore

Vincenzo Caprio, poeta e scrittore

Rocco Giudice, poeta e scrittore

25 luglio 2019

“A.D.O. # [sonorizzata]”

Francesco Rinzivillo, artista visivo

Marco Napolitano, critico d’arte e curatore

Nuccio Pisana, musicista

01 agosto 2019

“Piccolo Almanacco di diavolerie e superstizioni”

Piero Roccasalvo Rub, artista visivo

Giuseppe Carrubba, critico d’arte e curatore

08 agosto 2019

“Forme irregolari. L’estetica del grottesco”

Giuseppe Ragazzini, artista visivo

Angelo De GrandeCiro Salinitro, Sudestasi Contemporanea

La mostra è realizzata con il contributo di Home Sud Home agenzia leader del settore immobiliare a Noto. Potrà essere visitata dal martedì al venerdì dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 17 alle 22, sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle ore 17 alle 24. Ticket d’ingresso: 8,00 euro, ridotto 5,00 euro per i possessori della Noto Card.