Nella foto della presentazione da sinistra dopo lo chef: Vincenzo Mamoli, presidente della Consulta del Lodigiano e membro di giunta della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi, Pietro Foroni assessore al Territorio e Protezione Civile della Regione Lombardia, Paolo Baccolo direttore di Explora, Lorenzo Maggi vicesindaco del Comune di Lodi

Foto Mamoli e Granata a presentazione visit Lodi.jpg

Nella foto della presentazione: Vincenzo Mamoli presidente della Consulta del Lodigiano e membro di giunta della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi e Annarita Granata, consigliere della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi

E’ in forte crescita la presenza di turisti stranieri a Lodi e nel Lodigiano. La crescita delle presenze straniere nel periodo dal 2010 ad oggi è infatti pari a un significativo +44%, con in testa visitatori provenienti dalla Cina, dalla Corea del Sud, dalla Germania e dalla Francia. Emerge da un’elaborazione Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi su dati ISTAT. Sono stati annunciati ieri sera al Castello Sforzesco alla presentazione , durante Milano Food City, del marchio territoriale “Visit Lodi” realizzato dalla Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi in collaborazione con Explora. I loghi del nuovo brand sono facilmente ricollegabili per posizionare l’area del Lodigiano come destinazione «fuori porta» per turisti interessati a percorsi ed esperienze food & wine e green, ma anche alla scoperta del patrimonio culturale, artistico e agli eventi che animano il territorio. Tra i momenti di promozione turistica del Lodigiano attraverso il nuovo brand ci saranno la realizzazione di un nuovo sito turistico di destinazione, la realizzazione di contenuti e strumenti multimediali, la creazione di materiali di comunicazione e lo sviluppo di azioni social.  

Pietro Foroni, assessore al Territorio e Protezione Civile della Regione Lombardia ha dichiarato: “Stiamo lavorando per valorizzare tutto ciò che il territorio lodigiano offre, senza disperdere tempo e risorse. Fiumi, piste ciclopedonali, rassegna gastronomica, i castelli e anche il turismo religioso. I risultati positivi si vedono dai numeri crescenti nel turismo soprattutto internazionale. Un punto di forza sottolineato dal marchio “Visit Lodi” che presentiamo è la capacità ricettiva e l’offerta di prodotti gastronomici di alta qualità”.

“La realizzazione del nuovo marchio territoriale, frutto di una attiva collaborazione tra tutti i soggetti locali – ha dichiaratoVincenzo Mamoli, Presidente della Consulta del Lodigiano e membro di giunta della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi – intende contribuire a consolidare questo trend e aprire nuove opportunità di valorizzazione per il Lodigiano, specie nei confronti del forte mercato rappresentato oggi da Milano. I dati sugli arrivi e sulle presenze turistiche sono confortanti, ma crediamo che solo con strumenti nuovi e una ampia sinergia tra tutti gli attori del territorio il Lodigiano potrà fare un ulteriore salto di qualità nella propria offerta turistica e attrattiva anche dal punto di vista degli investimenti”.

discorso Mamoli.jpg

Lorenzo Maggi vicesindaco del Comune di Lodi ha sottolineato: “L’importanza delle iniziative di promozione turistica che il Comune di Lodi propone, come il Palio di Lodi, sempre più conosciuto e il Festival della Fotografia Etica, al fine di valorizzare il territorio dal punto di vista dell’attrattività turistica”.   

Arrivi e presenze turistiche nel Lodigiano. Tra il 2010 e il 2017 gli arrivi turistici nel Lodigiano sono aumentati del 9,4%, mentre le presenze hanno segnato un incremento del 4,3%. Nel complesso nell’anno 2017 gli arrivi sono stati pari a 140.408 persone, mentre le presenze si attestano a quota 220.201.

Ma mentre segna il passo il dato relativo ai visitatori italiani (-1,1% nel periodo gli arrivi e -6,7% le presenze), è in grande crescita il numero dei turisti stranieri, che segnano 44.789 arrivi e 66.458 presenze. Nel tempo considerato si è registrato un aumento del 41,2% degli arrivi e del 43,9% delle presenze straniere nel territorio. I turisti provenienti dalla Cina mantengono il primato con 16.439 visitatori (+157% in sette anni), seguiti da quelli in arrivo dalla Corea del Sud in numero di 5.366 (+95% nel periodo considerato), dalla Germania in numero di 3.086 (+32%) e dalla Francia con 2.425 turisti (+10%). Altre nazionalità con presenza significativa sono: Svizzera con 1.864 turisti (+58%), Belgio con 1.749 (+39%), Regno Unito con 1.231 e Spagna con 683 turisti. In calo la presenza di visitatori provenienti da Romania (-41,7%) e Paesi Bassi (-10%). In aumento anche la spesa turistica straniera in provincia di Lodi, con un incremento del 22% rispetto al 2010 a quota 15,2 milioni di Euro.

Presentazione a Milano del marchio territoriale “Visit Lodi”. Presentato ieri sera, nella cornice del Castello Sforzesco e durante Milano Food City, il nuovo marchio territoriale “Visit Lodi”, realizzato dalla Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi in collaborazione con Explora. Il brand riporta nel pittogramma e nella scelta dei colori il richiamo ai caratteri forti del territorio: il patrimonio ambientale, la tradizione enogastronomica e gli aspetti artistici e culturali. Anche tramite questo nuovo strumento, saranno così promosse e valorizzate le principali iniziative lodigiane nel settore agroalimentare e nell’ambito culturale, oltre alle fiere e manifestazioni tradizionali. Nato per iniziativa della Camera di commercio e della Consulta del Lodigiano, il logo “Visit Lodi” vede la collaborazione attiva dei principali soggetti locali, Comuni, Provincia ed associazioni di categoria.