Mangiare senza vedere ciò che si porta alla bocca, vivendo per il breve tempo di una cena le sensazioni che quotidianamente prova chi non ha l’uso della vista, è un’esperienza particolare che non si dimentica. A Stili e Sapori, il primo Villaggio del gusto che alla Fiera di Padova dal 25 al 27 novembre 2017 porterà 400 espositori italiani e 150 eventi all’interno di quattro saloni specializzati aperti al pubblico, i visitatori potranno farla gratuitamente. Le sorprese dei sensi è il nome dell’iniziativa che da un anno (primo esperimento nel 2016 in piazza Montecitorio a Roma a cui prese parte la presidente della Camera Laura Boldrini), la Fondazione Lucia Guderzo di Loreggia (Pd) porta in giro per l’Italia suscitando molto interesse; e che sarà nelle tre giornate di Stili e Sapori al padiglione 4 della Fiera di Padova con tre degustazioni nei primi due giorni e due il lunedì.

Chi davanti al Dark on the road, uno speciale tir nero appositamente attrezzato dalla cooperativa sociale Irifor del Trentino con 30 posti a sedere, si iscriverà dieci minuti prima dell’orario di inizio, potrà degustare all’interno nella completa oscurità alcune eccellenze venete. Ecco orari e titoli: sabato alle 13,30 Le fragranze del prosciutto veneto; ore 16,30 Tradizione, passione e magia del dolce di Natale; ore 19,30 L’oro verde del poeta.  Domenica ore 11,30 La sapienza del casaro stuzzica il gusto; ore 15,30 L’oro verde del poeta; ore 17,30 I colori della birra al buio. Lunedì ore 10,30 L’oro verde del poeta; ore 15,30 I vini del cuore caldo della terra euganea. 

La degustazione che va dai 30 ai 60 minuti, ha in seguente svolgimento: si entra nel locale buio accompagnati da un non vedente e ci si accomoda a tavola. Dopo una breve spiegazione, personale specializzato che indossa caschetti a infrarossi servirà le pietanze. Nel piatto ci saranno, di volta in volta, prosciutti, dolci, bruschette con l’olio dei Colli euganei, formaggi, birre e vini.

“Sarà importante – spiega l’imprenditore non vedente Davide Cervellin (Tiflosystem) presidente della Fondazione Lucia Guderzo che ha ideato queste degustazioni dopo avere per anni organizzato nella sua abitazione di Loreggia cene al buio – dialogare con chi guida le degustazioni per cercare di capire se il gusto da solo è capace di far riconoscere ciò che si sta assaporando. Senza l’interferenza della vista, sarà possibile quindi capire i profumi, le consistenze, il gusto dei prodotti e con l’udito sarà interessante scoprire l’ambiente e conoscere gli altri commensali”.

Assieme alla Fiera di Padova le aziende espositrici Consorzio del Prosciutto Veneto, Le Delizie del Grano, Il Frantoio Colli del Poeta, Associazione Produttori Latte Veneto (Aprolav), 32 Via dei Birrai, Ca’ Lustra, Lazzaris, contribuiscono sia a questa educazione multisensoriale sul cibo, sia alla realizzazione del progetto “Scuola per bambini ciechi” che la onlus Fondazione Lucia Guderzo sta sostenendo. In particolare aiuteranno la realizzazione del campo scuola didattico “Winter School” che si terrà la prima settimana di febbraio a Regole di Malosco, Sarnonico (Tn) e a cui hanno già aderito dodici bambini ciechi e ipovedenti provenienti dalle diverse regioni italiane: ad essi saranno riservati laboratori di manualità, lettura e scrittura con tecnologie informatiche,  cura personale, mobilità e (in presenza di neve) sci da fondo.

Domenica alle 12 incontro al pad.4: La sorpresa dei Sensi Oltre le apparenze per il piacere di mangiare e bere. Davide Cervellin, presidente della Fondazione Lucia Guderzo onlus, dialoga con i maestri del gusto.

Stili e Sapori Orari: sabato ore 9,30 – 21,30; domenica 9,30 – 20,30; lunedì 9,30 – 18,30. Biglietto intero 10 euro, ridotto 7. Bambini fino ai 12 anni ingresso omaggio e tra i 13 e i 17 anni 7 euro. Sono ammessi cani di piccola taglia tenuti a guinzaglio. Info: www.stiliesapori.it