Dal 23 al 25 Novembre 2017 Luca Maroni, analista sensoriale e nota firma enologica, sarà a Milano al Magna Pars per premiare le eccellenze enologiche italiane. Con l’evento “I Migliori Vini Italiani”, manifestazione dedicata al mondo del vino che vede in quest’occasione la partecipazione di oltre 70 espositori e più di 400 etichette, fa conoscere più da vicino i migliori prodotti regionali, fa gustare le straordinarie caratteristiche e scoprire i segreti del loro successo.

Montalbera riconferma il trionfo dello scorso anno con Laccento Ruché di Castagnole Monferrato DOCG 2016, nuovamente premiato con 99 punti, il massimo riconoscimento, come “Miglior vino rosso in assoluto” dall’Annuario dei Migliori Vini Italiani 2018. Lo racconta poeticamente così Luca Maroni: “Laccento, uno dei prodigi dell’italica natura quanto a intensità aromatica e suadenza floreal espressiva della sua composta di mora. Tempesta di frutto e di viola che è rinforzata da mentosi sfolgorii speziati che con la loro clorofillosità stemperano e algidi rinfrescano il portato. Possanza e massa stupenda di polpa di mora avverte il palato. In quest’annata il suo ingresso gustativo è di suadenza acida davvero stupenda. E che fragranza espressiva: raro trovare vini di questa struttura ultraviscosa, di questa tannicità da rosso di fittezza maestosa, risultare al contempo di integrità e vivacità espressiva così florealmente profonda. Così assolutamente inossidata. Segno di assoluto valore complessivo, segno di nitida e viva armoniosità pur in cotanta, perduta, portanza cremosa. Uno fra i più consistenti, più equilibrati e integri vini rossi dell’anno, certo uno fra i più archetipicamente profumati. Chapeau”.

“Miglior vino rosso” con 98 punti il Piemonte Rosso Fuori Catalogo 2016, 30% Ruchè di Castagnole Monferrato e 70% Barbera d’Asti, di cui Maroni dice che ha tratto dalla Barbera l’intensità e la fragranza del suo violastro turgore, dal Ruché la vena insuperata d’aroma di fragola e fiore”.

Infine, “Secondo miglior vino rosso” con 97 punti  Lequilibrio Barbera d’Asti Docg 2015, definito dal sesnorialista un “vino di eccezionale morbidezza di frutto, massima in ogni sensoriale espressione”.

Alla premiazione di giovedì 23 Novembre seguiranno due giorni di degustazioni enogastronomiche aperte al pubblico e diverse iniziative collaterali quali degustazioni guidate da Luca Maroni e l’atteso “laboratorio dei profumi”.

Franco Morando, direttore generale Montalbera, quest’anno festeggia i 10 anni del suo Ruchè Laccento e li festeggia con una soddisfazione ancora più grande. Laccento, infatti, si è da poco aggiudicato anche i Tre Bicchieri della guida Vini d’Italia 2018. Per il secondo anno consecutivo il Gambero Rosso ha premiato la denominazione Ruchè. Nel 2017 il prestigioso riconoscimento è andato al Ruchè di Castagnole Monferrato La Tradizione 2015, prima volta in assoluto in cui la denominazione ha ricevuto questo autorevole premio, quest’anno a Laccento 2016. “Laccento rappresenta il coraggio mio e di Montalbera di andare oltre. Laccento è il simbolo dell’audacia e della fermezza di voler portare la denominazione Ruchè alla sua massima espressione” dichiara Franco Morando.