Orvieto ospiterà Fiof e il Festival Internazionale della Fotografia, Video e Comunicazione Visiva dal 26 al 28 Febbraio 2016 e come sempre sarà l’occasione giusta per riflettere sui cambiamenti che la nostra arte preferita sta subendo a gran velocità. Se da un lato la fotografia, così come i video e la comunicazione visiva, sono rimaste le stesse dalle loro prime apparizioni,ovvero nella capacità di rendere eterno un istante, dall’altro hanno cambiato e continuamente cambiano modi, supporti e valore.

In programma una ricca offerta formativa ed espositiva: Orvieto diverrà una vera e propria open gallery, la città ospiterà mostre si nelle sedi istituzionali e commerciali, ma saranno anche creati percorsi espositivi ed installazioni nelle strade e nelle piazze cittadine.

“Racconteremo un’altra storia delle immagini, fisse e in movimento,” dichiara Ruggiero Di Benedetto, Presidente Nazionale Fiof “transiteremo fra innovatori e conservatori al fine di comprenderne le rispettive ragioni e magari riuscire a trovare, fra le due opposte visioni, il punto di equilibrio totalizzante”.

Orvieto e i suoi palazzi storici saranno di nuovo invasi da fotografi e videomaker, professionisti e studenti, pronti a confrontarsi sul valore e l’etica della fotografia e del video, incontrando e confrontando stili, eccellenze e professionalità nazionali ed internazionali, fra cui Maurizio Galimberti, Francesco Cito, Giovanna Griffo, Hermes Mangialardo, Antonio Manta, Eolo Perfido, Cinzia Bruschini, Filippo Chiesa, Valerio Bispuri, Santi Veiga, Thelma e Friends, Nicholas Javed, Fabrizio Oggiano, Cristiano Ostinelli, Attilio Pavin, Riccardo Marcialis, Denis Curti.

Come ogni anno, poi, anche in questa edizione daremo ampio spazio alle competitions: FIIPA 2016, ovvero il concorso che ogni anno vede la partecipazione di migliaia di fotografie provenienti da tutto il mondo, sarà l’occasione immediata e concreta di vedere come i fotografi professionisti contemporanei interpretano e realizzano i loro personalissimi mutamenti.

Fiof è l’unica associazione che rilascia le qualifiche professionali: oltre al QIP, titolo di base che fa la differenza tra un professionista e un amatore, la novità di questa edizione sarà il MASTERQIP, dedicato ai fotografi che hanno già conseguito il QIP e che hanno il coraggio di mettersi in gioco per provare a conquistare la qualifica di Maestro Italiano di fotografia