Gruppo UNA, in qualità di hospitality partner, sostiene UNHCR e il concerto e charity event “Christmas Lights – Concerto per la Siria”: una straordinaria serata musicale presentata da Camila Raznovich per dare voce alle vittime del conflitto siriano e sensibilizzare l’opinione pubblica su una delle più vaste crisi umanitarie in atto.

L’evento annuale di raccolta fondi organizzato dall’Agenzia ONU per i Rifugiati (UNHCR) è in programma mercoledì 28 novembre al Teatro Franco Parenti di Milano con la direzione artistica e la conduzione d’orchestra della giovane eccellenza italiana Beatrice Venezi, affiancata dal compositore e direttore d’orchestra siriano Nahel Al Halabi.

Gruppo UNA si unisce al messaggio di sensibilizzazione aprendo le porte del Contessa Jolanda Hotel & Residence Milano – una delle 40 strutture della collezione Gruppo UNA in Italia – a tutti i musicisti che soggiorneranno a Milano in occasione del concerto.

Essere al fianco di UNHCR in questa importante iniziativa di solidarietà e accogliere i musicisti della serata significa per Gruppo UNA dare simbolicamente ospitalità a chi fugge da conflitti internazionali come quello siriano. Un contributo doveroso a una iniziativa virtuosa di sostenibilità sociale nella città in cui Gruppo UNA ha sede e con la quale da sempre ha un forte legame.

Nel corso della serata si esibiranno l’Orchestra Milano Classica, una formazione da camera con l’aggiunta di alcuni solisti, e il Damascus String Quintet, un quintetto d’archi composto da musicisti siriani rifugiati in diversi Paesi europei, tra cui l’Italia, insieme a musicisti internazionali. Gli artisti avranno la possibilità di raccontare attraverso il linguaggio musicale la propria storia ed esperienza, presentando un programma in cui dialogano musica tradizionale, repertorio classico e autori contemporanei. Parteciperà anche il mezzo soprano Mirna Kassis.

Il programma include:

– Farid Al Atrash (arr. Elio Veniali) | Ya Zahratan

– Salah Namek | The Lovely Girl

– Maias Alyamani | Sea Waves

– Nahel Al Halabi | Fino a quando | Casa nel cuore | Oltre

– Giacomo Puccini | Crisantemi

– Giuseppe Verdi (arr. E. Krakamp/G. Briccialdi) | Fantasia su La Traviata (per flauto e orchestra)

– Antonio Vivaldi | Estate (dalle Quattro stagioni)

– Ottorino Respighi | Giga dalla Suite (per archi)

– Pietro Mascagni | Ave Maria

– Jehad Jazbeh | My beautiful Homeland

L’attività di fundraising avverrà tramite la raccolta di donazioni per riservare ingressi (singoli o a pacchetti) a privati o aziende. Il ricavato sarà utilizzato da UNHCR per assicurare assistenza umanitaria a sfollati e rifugiati siriani, in particolare per far fronte ai mesi invernali.

Per maggiori informazioni, donazioni e prenotazione dei biglietti del concerto: https://www.unhcr.it/concerto_per_la_siria.