Secondo gli ultimi dati diffusi da Expedia Group, la più grande società di viaggi online del mondo, le regioni italiane centro-meridionali sono state le più apprezzate dai turisti, registrando una crescita di grande successo: Basilicata, Calabria e Abruzzo sono state tra le mete con la più alta crescita durante i primi tre mesi nel 2019, rispetto all’anno precedente.

Molto attraenti dal punto di vista naturalistico, ma anche famose per la loro ampia offerta enogastronomica, popolari per le loro bellissime costiere e conosciute come patria di città di livello mondiale, queste tre stupende regioni hanno registrato degli interessanti risultati per quanto riguarda la domanda nazionale e internazionale di turismo.

I dati dei primi tre mesi del 2019 evidenziano come la Basilicata, regione di Matera, nota come la Città dei Sassi, ma anche Capitale Europea della Cultura 2019, abbia registrato la più alta crescita della domanda turistica tra le tre regioni, con un aumento del 60% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. I suoi piccoli e affascinanti borghi, la genuinità dei sapori e dei colori dei suoi luoghi rendono questa regione straordinariamente apprezzata dai viaggiatori.

Seguendo la meravigliosa costiera di ponente, le bellezze della Basilicata incontrano il mare cristallino della Calabria, una delle regioni italiane dal clima temperato tutto l’anno, motivo per cui questa regione genera un’alta affluenza turistica e merita di essere visitata da gennaio e dicembre. I dati di Expedia Group rivelano come quest’area, ricca di storia e di tradizione, abbia mostrato un forte aumento della domanda turistica attorno al +40% durante i primi tre mesi dell’anno, rispetto al 2018.

Nel primo trimestre dell’anno, il turismo delle regioni meridionali sta crescendo come mai prima d’ora, soprattutto grazie all’ampia varietà di bellezze che è possibile ammirare. E la nostra piattaforma consente ai viaggiatori di prenotare in queste aree.” – ha commentato Giovanni Moretto, Direttore Market Management, Italia, Expedia Group. Infatti, grazie all’impegno di Expedia Group nel supportare gli albergatori locali con le più recenti innovazioni e tecnologie, l’Italia continua ad attrarre sia viaggiatori nazionali sia viaggiatori internazionali, specialmente coloro che provengono da Cina e Russia, con una crescita poco oltre il 120% e di circa il 70% rispettivamente, durante i primi tre mesi dell’anno. Una straordinaria rivelazione è, inoltre, la domanda di turismo proveniente dalla Grecia: i dati evidenziano, infatti, un aumento di oltre il 160% della domanda.”

Non solo Basilicata e Calabria: immerso tra gli Appennini e la costa Adriatica, apprezzato dai turisti grazie alla sua varietà di natura e paesaggi, noto come il “Polmone Verde d’Europa”, l’Abruzzo è la terza regione che ha registrato degli incredibili risultati in termini di domanda turistica nel primo trimestre dell’anno: i dati di Expedia Group mostrano una crescita attorno al 10% rispetto allo stesso periodo del 2018.

Il Gruppo Expedia lavora a stretto contatto con gli albergatori italiani, al fine di consentire un miglioramento delle proprie performance, una targhettizzazione delle sue prenotazioni e l’ottimizzazione della propria strategia, facendo leva sullo sviluppo di nuove tecnologie da destinare ai partner, affinché possano usufruirne per far crescere il proprio business.

Il Gruppo Expedia conduce importanti ricerche sulle modalità di prenotazione dei viaggiatori, così come sull’identificazione dei bisogni dei propri partner. Di pari passo con questa ricerca, l’azienda effettua importanti investimenti: più di 1,6 miliardi di dollari in tecnologia e nella produzione di contenuti nel 2018, che si sono concretizzati in nuovi strumenti dei brand Expedia, più ulteriori sviluppi di Expedia Group Partner Central per gli hotel partner. Ne è un esempio la piattaforma a supporto delle conversazioni online, che consente un dialogo diretto ed un engagement maggiore tra albergatori e ospiti in tutte le fasi del viaggio, e che ha l’obiettivo di dare vita ad un’esperienza personalizzata per gli ospiti, per far sì che gli albergatori possano garantire servizi e comfort su misura per il consumatore. Da quando la piattaforma è stata lanciata nel 2016, sono state registrate più di 6 milioni di conversazioni tra albergatori ed ospiti, con più di 9,8 milioni di messaggi scambiati.  Questi dati dimostrano come gli ospiti diano un forte valore alla comunicazione dagli albergatori prima del soggiorno e, soprattutto, come ciò vada a influenzare positivamente l’esperienza.