Sharing is caring!

Olio, vino e mandorla, paesaggi e sapori della Dieta Mediterranea Ceglie conquista i giornalisti e i buyer presenti al VINITALY di VERONA 2018. Agricoltura e turismo, binomio vincente

I mandorli in fiore, i famosi pescuètt (i biscotti) di pasta di mandorla cotti nei forni di pietra, i trulli tra gli ulivi, il Food Festival, conquistano i giornalisti e i buyer presenti al Vinitaly, ancora in corso a Verona con numeri record: 150mila visitatori in appena 4 giorni e 5mila buyer provenienti da tutto il mondo. Agricoltura e turismo insieme per valorizzare il meglio della Puglia.

Successo della conferenza stampa organizzata dalla rivista di turismo e cultura del Mediterraneo Spiagge, organizzata in partenariato con il Comune di Ceglie Messapica, Cantine Due Palme, Cantina Conti Zecca, Cantina San Donaci e Associazione regionale pugliesi di Verona, Sogno Salentino. Vi si sono accreditati oltre 80 giornalisti, buyer e tour operator italiani (provenienti in gran parte da Bologna, Milano, Torino) e internazionali, provenienti da Usa, Germania e Svezia.

 

Premiato con il Premio Salento da comunicare 2018, il giornalista Roberto Rabachino, direttore de Il Sommelier, presidente nazionale dei giornalisti e comunicatori  dell’Associazione stampa agroalimentare, firma di prestigio nel panorama nazionale e internazionale.

Soddisfatto l’assessore alla politiche agricole della Regione Puglia, Leonardo La Gioia: “L’attenzione e  l’affluenza di buyer e giornalisti nel nostro padiglione dimostra come i prodotti pugliesi siano sempre più apprezzati in Italia e nel mondo”.

Ceglie Messapica ha sfoderato tutti i suoi gioielli di famiglia: dall’esperienza degli orti urbani, alla Med Cooking School, dal Ceglie Food Festival al famoso biscotto.

Dice l’assessore alla comunicazione, Antonello Laveneziana: “Grazie a Cantine Due Palme abbiamo realizzato un importante progetto di recupero urbano e sociale, che ha dato vita al vino Terra meje. L’etichetta prende il nome da una poesia del nostro grande poeta dialettale Pietro Gatti. Ragazzi con lievi disabilità si sono presi cura del vigneto degli orti urbani e hanno poi vendemmiato. Le uve sono state lavorate nelle Cantine Due Palme, che hanno prodotto queste bottiglie. Il progetto andrà avanti, diventando orto-terapia”.

“Abbiamo sposato con grande entusiasmo questo progetto a scopi benefici”, dice la direttrice generale di Cantine Due Palme, Assunta De Cillis.

Spiega la consigliera delegata Vanessa Santoro: “Ceglie è sede della Med Cooking School, l’unica sezione staccata della prestigiosa Scuola di cucina Alma di Gualtiero Marchesi. Questa importante realtà attrae aspiranti chef da tutta italia e dal mondo. I primi di agosto, organizziamo, con grande successo il Ceglie Food Festival: dibattiti, sfide enogastronomiche, musica, grandi chef animano le vie del centro storico nel segno delle eccellenze enogastroniche”.

“Ceglie è buona per tradizione”, commenta l’assessore alla valorizzazione dei prodotti tipici, Mariangela Leporale. “Per tutto il centro storico si diffonde il profumo dei tipici biscotti di pasta di mandorla divenuti presidio slow food. Vengono cotti ancora oggi nei forni di pietra e hanno un cuore di marmellata!”.

A Ceglie si può sostare nelle 52 trattorie e ristoranti (che stellati) oppure degustare il tipico panino ripieno di provolone, mortadella, tonno e capperi … così sapientemente descritto dall’imprenditore Gaetano Suma ai giornalisti presenti in conferenza stampa.