A fine ottobre il MUDEC, Museo delle Culture di Milano, apre le sue porte a uno dei protagonisti della scena artistica americana e mondiale degli anni ’80, considerato uno degli artisti più noti dei nostri tempi: Jean-Michel Basquiat.
La mostra s’inserisce nel percorso culturale che mette in relazione le collezioni etnografiche del Museo e la cosiddetta “arte primitiva” con i principali movimenti artistici del nostro secolo.
Curata da Jeffrey Deitch, amico dell’artista, critico, curatore ed ex direttore del MOCA di Los Angeles, e da Gianni Mercurio, curatore e saggista, l’esposizione è promossa dal Comune di Milano-Cultura e da 24 ORE Cultura che ne è anche il produttore.
Gli oltre 100 lavori selezionati per la retrospettiva provengono principalmente dalla collezione di Yosef Mugrabi a – cui si aggiungono opere da altri prestatori e istituzioni – e coprono la produzione artistica di Basquiat dal 1980 al 1987: opere caratterizzate dall’uso di materiali poveri e da un segno grafico inconfondibile, pieno di rabbia.
Accanto alle opere di grandi dimensioni, in mostra troveranno spazio anche alcuni lavori frutto della collaborazione con l’amico Andy Warhol e una serie di piatti di ceramica nei quali, con ironia, Basquiat ritrae personaggi e artisti.
Il percorso della mostra aiuterà il visitatore a comprendere e approfondire alcune delle tematiche care all’artista e ricorrenti nella sua opera come le radici afro-americane, la musica e il jazz, il desiderio di fama e riconoscimento, lo sport e la fragilità umana che traspare da molti dei suoi autoritratti.

INFO UTILI
SEDE ESPOSITIVA e DATE
MUDEC – Museo delle Culture di Milano (Via Tortona, 56) dal 27 ottobre 2016 al 26 febbraio 2017.
ORARI
LUN 14.30‐19.30 | MAR, MER, VEN, DOM 09.30‐19.30 | GIO, SAB 9.30‐22.30
Il servizio di biglietteria termina un’ora prima della chiusura
BIGLIETTI
Intero € 12,00 | Ridotto € 10,00
INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
www.ticket.it/mudec | Tel. +39 0254917